Come pulire i tappeti

Pulire Tappeto Come Fare

La pulizia dei tappeti vi spaventa? Minaccia il vostro tempo e il vostro portafoglio? Di seguito vi diremo come fare a pulire i tappeti spendendo poco tempo e poco denaro.

In questo modo anche chi non è mai stato favorevole ai tappeti perché non aveva voglia di pulirli, potrà adornare la propria abitazione con questo accessorio così bello e unico.

Come si lavano i tappeti: il lavaggio a secco

Iniziamo chiarendo che esistono numerosi tipi di tappeti. A variare non è solo il loro stile (antichi o moderni, bi-color o multi-color) ma anche il materiale che li compone. I tappeti infatti possono essere sintetici o in fibre naturali.

Indipendentemente dalla loro natura, quasi sempre nel libretto di manutenzione viene esplicitata la necessità di lavarli ricorrendo ad una pulizia a secco. Si tratta di una operazione che viene effettuata in tintoria, che ha un suo costo e che prevede l’utilizzo di sostanze che possono risultare dannose per l’ambiente.

Dannosi per l’ambiente e a volte costosi sono anche i detersivi specifici, quelli che ci vengono consigliati direttamente dalle case produttrici dei tappeti stessi.

Lavare i tappeti con metodi naturali

È per questo motivo che sempre più soggetti decidono di affidarsi a metodologie semplici e naturali e all’utilizzo di sostanze già presenti nelle nostre abitazioni. Un valido supporto può arrivarci ad esempio dall’utilizzo del classico aceto di vino bianco, con l’aggiunto di sale grosso e bicarbonato e amido di mais.

Queste sostanze possono essere mescolate insieme o usate in separata sede e possono essere utilizzati ogni volta che si vuole dal momento che non stressano per nulla i tappeti stessi. È opportuno però ricordare che in caso di macchie evidenti sarebbe meglio usare aceto bianco e sale grosso, e creare la crema che ne deriva come un vero e proprio smacchiatore.

In ogni caso il prodotto dovrà essere spruzzato sulla superficie da lavare, poi spazzolato e lasciato asciugare all’aria aperta ma senza esporre il tappeto direttamente sotto i raggi solari.

In presenza di tappeti di piccole dimensioni è possibile procedere ad un tipo diverso di pulizia. I tappeti possono infatti essere lavati a mano o addirittura in lavatrice.

La raccomandazione è quella di usare detersivi delicati e neutri, ottimo risulta essere anche del semplice sapone di Marsiglia ridotto in piccole scaglie ed aggiunto ad acqua e bicarbonato. La soluzione può essere utilizzata subito, ma anche conservata anche per un paio di settimane.

La pulizia quotidiana dei tappeti

I tappeti richiedono però anche una pulizia quotidiana. Per svolgerla è sufficiente mettere al contrario il tappeto e pulire il suo retro con l’aspirapolvere, in modo da togliere ogni residuo di terra, briciole e polvere.

La parte superiore del tappeto invece può essere pulita con del semplice bicarbonato da stendere sulla superficie del tappeto stesso, prima di rimuovere il tutto con l’aiuto dell’aspirapolvere. Chiaramente svolgere spesso questa operazione permette di disporre sempre di tappeti puliti e splendenti, oltre che profumati.

Il trattamento anti-acaro per i tappeti

Una caratteristica dei tappeti è quella di trattenere la polvere e dunque gli acari. Capiamo dunque come intervenire per eliminare dal nostro tappeto eventuali acari, che si fermano e proliferano proprio sulla superficie. È sufficiente prendere del bicarbonato asciutto e posizionarlo sui tappeti, prima di lasciarlo agire per tutta la notte.

Il giorno dopo si potrà spazzolare via tutto. Stupirà notare come i tappeti risulteranno puliti, profumati e disinfettati. Il bicarbonato è in effetti un elemento utilissimo che permette una pulizia perfetta a basso costo non solo nel caso dei tappeti. In generale infatti può essere mescolato al classico detersivo per aumentare il suo potere disinfettante e dunque aggiunto nel cestello della lavatrice direttamente.

[I migliori prodotti per la pulizia dei tuoi tappeti a prezzo scontato su Amazon]

Home » Come pulire i tappeti